Migliori Carte Prepagate per Minorenni

Non è facile districarsi nel mare magnum delle carte prepagate: ce ne sono decine e decine di tipi diversi, ognuna con i rispettivi pregi e gli inevitabili difetti. Cercare la carta migliore in assoluto è pressoché impossibile, è molto più utile capire le proprie esigenze e optare per un tipo di prodotto ad hoc.

A questo proposito, oggi andremo a vedere quali sono le migliori carte di credito per minorenni, cercando di stilare una lista di pro e contro per ciascuna carta e consigliandoti quella che ci sembra essere la migliore.

Carte prepagate: quali funzioni scegliere?

Se sei alla ricerca di una carta di credito da dare a un ragazzo, non devi fare l’errore di pensare alle carte che, invece, stai usando tu: funzioni complesse come la possibilità di fare investimenti direttamente tramite la carta, addebitare il mutuo della casa o le rate dell’auto o pagare le bollette non sono azioni che deve compiere tuo figlio minorenne, non è vero? Può sembrare banale, ma, fidati, non lo è: molte persone cercano più funzionalità possibili per la carta, ma “di più” non sempre è sinonimo di “meglio”, anche perché, così facendo, i costi lieviteranno e non poco. Vediamo quindi le caratteristiche base che una carta per adolescenti deve obbligatoriamente avere.

Carte di credito: circuito, banca e operazioni base

Le nozioni basilari da comprendere quando si valuta l’acquisto di carte prepagate sono principalmente tre: la prima è il circuito utilizzato, ovvero lo standard di pagamento che rende operativa la carta.

Di solito, le carte di debito utilizzano un circuito Mastercard o Visa (e le loro “figlie” come Maestro e Visa Electron).

Chiaramente, scegliere una carta che si appoggi a un circuito riconosciuto a livello internazionale presenta innumerevoli vantaggi, primi dei quali la garanzia del corretto funzionamento in tutto il mondo e un servizio di assistenza affidabile.

Il secondo aspetto è la banca a cui si appoggia: come per il circuito, a seconda della banca usata si possono avere determinate operazioni gratuite, vari tipi di assistenza (fisica o online) e molto altro. Questo parametro lo analizzeremo a fondo successivamente.

Il terzo punto riguarda i servizi base della carta, senza i quali non si può definire tale: tutte le carte di credito o di debito, infatti, dovrebbero necessariamente essere fare riferimento al titolare, consentire depositi e prelievi di denaro agli sportelli ATM/bancomat e permettere la spesa sia in negozio che online (modalità d’uso, questa, sempre più diffusa e perciò imprescindibile).

Carta prepagata per minorenni e sicurezza

L’aspetto forse più importante da tenere in considerazione quando si valutano le diverse carte per i ragazzi è la sicurezza, specie in un’epoca prettamente online come la nostra, dove le insidie di truffe e hacker sono sempre dietro l’angolo. Il principale vantaggio delle carte è quello di non essere dei conti correnti, e quindi di risultare considerevolmente più sicure.

Gli standard di sicurezza come come il 3D Secure e l’autenticazione a due fattori sono automaticamente applicati ai prodotti dei circuiti più famosi di cui abbiamo parlato sopra; per quanto riguarda i pagamenti online è bene avere a disposizione il numero della carta, la data di scadenza, il codice CVV (presente sul retro della carta) ed eventualmente il PIN di sicurezza, ovviamente conservando questi dati sempre con la massima cautela. Nei negozi fisici, serve il PIN o, se si dispone di una carta contactless basta avvicinare la carta stessa al lettore, fino a determinati importi.

Insomma, le moderne carte prepagate coniugano semplicità di utilizzo e sistemi di sicurezza all’avanguardia: un must per noi genitori sempre in apprensione per i nostri figli.

Occhio al prezzo!

Come dovrebbe essere ormai chiaro, dare una carta di debito ai nostri ragazzi presenta innumerevoli vantaggi: è adatta a sostituire i contanti (specie per un viaggio), responsabilizza chi la usa in materia di denaro dandogli maggiore autonomia e facendolo sentire grande, e tutto ciò rassicurando noi genitori.

Bisogna però fare attenzione ai prezzi: dato per scontato che le funzionalità necessarie ad un minore sono comunque limitate e che, nel 99% dei casi, egli non ha un’entrata fissa mensile, è deleterio e inutile sobbarcarsi pesanti canoni di abbonamento, sia annuali che una tantum. Esistono infatti molte carte che, pur offrendo tutti i servizi necessari per un minorenne, non presentano costi fissi.

Tra poco le esamineremo soluzione per soluzione, tenendo chiaramente in conto anche l’esborso economico.

Migliori tipi di carte di credito sul mercato

Come anticipato prima, non esiste un solo tipo di carte con funzionalità diverse, ma ce ne sono di adatte a usi differenti. Vediamo le principali tre tipologie di carta, con i loro vantaggi, svantaggi e raccomandazioni d’uso.

Carte prepagate usa e getta

Le carte prepagate usa e getta sono la tipologia meno diffusa, ma hanno alcune caratteristiche che le rendono utili in casi specifici. Non hanno bisogno di essere intestate ad una persona, per cui sono più semplici da comprare e abilitare. Non essendo ricaricabili, però, cessano di funzionare quando il credito si esaurisce, quindi non sono adatte ad un uso nel medio-lungo periodo.

Sono ideali, ad esempio, se tuo figlio minorenne deve partire per una vacanza e vuoi dargli una certa somma di denaro senza il bisogno di usare i contanti.

Carte prepagate ricaricabili

Questo è il gruppo più numeroso e diffuso: le carte ricaricabili possono essere utilizzate, come le usa e getta, sia in negozio che online e possono essere ricaricate quando vuoi, tramite un accredito direttamente sul conto (con un’altra carta o un conto bancario) o allo sportello ATM.

Sono l’ideale per dare al minore un suo “portafoglio” dove accreditargli i regali dei familiari o la paghetta settimanale, aiutandolo così ad imparare la gestione del denaro.

Carta di credito: con IBAN o senza?

Infine, analizziamo una delle funzioni più importanti che può distinguere una carta da un’altra, ovvero la presenza di un numero IBAN.

Le carte prepagate per minorenni con un IBAN uniscono la comodità e la sicurezza della carta con i vantaggi di un conto corrente. Esse sono chiamate anche “carte conto”, proprio per la loro duplice natura: la presenza dell’IBAN, infatti, garantisce tutte le funzionalità di un conto bancario, come la possibilità di predisporre o ricevere bonifici, farsi addebitare le bollette o lo stipendio e contemporaneamente poter essere usate per i pagamenti online e in negozio.

Le carte prepagate senza IBAN, invece, sono ancora più semplici da utilizzare: concepite principalmente per i pagamenti online, il fatto di non essere collegate ad un conto corrente sottostante le rende più sicure per siti web sospetti o meno sicuri. Si ricaricano normalmente tramite accrediti agli sportelli automatici, anche se spesso bisogna pagare una commissione, quando non addirittura un canone fisso (mensile o annuale). Chiaramente, non avendo un codice IBAN, in relazione ad esse non si possono ricevere bonifici (quindi per la ricarica sei obbligato a pagare le eventuali commissioni allo sportello).

Non c’è una soluzione migliore per tutte le esigenze: la presenza dell’IBAN magari può sembrarti superflua, ma potrà tornare utile un domani se tuo figlio si trasferisse per studiare o se, ad esempio, trovasse un lavoretto estivo per cui gli devono accreditare il compenso direttamente sul conto.

Carte di credito per minorenni: confronto e soluzioni migliori

Vediamo ora le migliori soluzioni sul mercato, evidenziandone caratteristiche, vantaggi e difetti.

Carta prepagata N26

La carta prepagata di N26 è una carta conto del circuito Mastercard, molto apprezzata dagli utenti.

Si distingue per la sua facilità di utilizzo, per la sicurezza del circuito Mastercard e per la presenza del codice IBAN che, come abbiamo visto prima, prevede tutte le funzionalità di un conto corrente, come inviare e ricevere bonifici.

N26 propone quattro diverse versioni a seconda delle tue esigenze di utilizzo: standard, nera, metal e la speciale carta N26 you.

VANTAGGI

+ Sicurezza elevata grazie al circuito Mastercard

+ Quattro versioni per diverse esigenze: scegli quella più adatta per te

+ Utilizzabile in tutto il mondo

+ Non presenta canoni mensili

SVANTAGGI

– Limiti giornalieri di prelievo (2500€) e di pagamento (5000€)

Carta prepagata Revolut

La carta Revolut è un tipo di carta prepagata molto diffusa, che ha dalla sua l’estrema facilità di utilizzo.

Non è necessario, infatti, possedere una carta fisica per utilizzare Revolut, in quanto si tratta di un e-conto. E’ a tutti gli effetti una “carta conto”, con il suo codice IBAN, e sfrutta l’affidabilità del circuito Visa. Presenta diverse versioni, a seconda dell’utilizzo desiderato.

VANTAGGI

+ Sicurezza del circuito Visa

+ Non ha canoni mensili di pagamento

+ Ottimizzabile con Apple Pay e Google Pay

+ Diverse versioni della carta

SVANTAGGI

– Limite giornaliero di prelievo fissato a 200 euro

Carta prepagata YAP

La carta di credito YAP è la soluzione offerta dall’azienda italiana Nexi. Si appoggia al circuito Mastercard ed è estremamente semplice da utilizzare. Ha il suo codice IBAN, funzionando quindi come una carta conto.

VANTAGGI

+ No a canoni né commissioni

+ Utilizzo smart: sì ad Apple Pay e uso Contactless

+ Comoda app dedicata

SVANTAGGI

– Limiti giornalieri di prelievo abbastanza contenuti (250€) e limite di pagamento a 1500€

Carta prepagata Vivid Money

Vivid Money è un tipo di prodotto leggermente diverso rispetto agli altri, ma può comunque essere una soluzione molto interessante. Tu sottoscrivi il conto, mentre la carta è un qualcosa in più che Vivid Money ti offre per pagamenti e prelievi semplici e veloci.

Puoi scegliere la carta virtuale o quella fisica, che ti verrà spedita a casa gratuitamente. Per la ricarica, il metodo più semplice è un bonifico direttamente sul conto.

Altre funzioni interessanti solo la presenza di una comoda app per smartphone e le proposte di investimento: puoi iniziare a investire tramite Vivid Money a partire da 1 centesimo; una interessante possibilità per far fruttare i piccoli risparmi dei minorenni, anziché lasciarli passivamente sul conto.

VANTAGGI

+ Conto, carta e app: tutto in uno

+ Possibilità di investimenti a partire da 1 centesimo

SVANTAGGI

– Prevede un IBAN tedesco, può comportare quindi commissioni più alte per ricariche da altre banche e bonifici classici

Carta prepagata Transferwise

La carta di pagamento Transferwise è l’ideale per la sua flessibilità, vero punto di forza: permette con semplicità scambi di valuta estera ed è il top per inviare e ricevere pagamenti all’estero.

Utilizza il circuito Mastercard e ha il codice IBAN, quindi assolve senza problemi a tutte le richieste classiche di una carta prepagata.

VANTAGGI

+ Scambi di denaro con l’estero molto agevoli

+ Contactless, Apple Pay e Google Pay ottimizzati

+ Ideale per giovani freelance

SVANTAGGI

– Possibili limitazioni per spostamenti di denaro tra banche tradizionali e Revolut

Carta prepagata Widiba

La carta di pagamento Widiba è la proposta che Monte dei Paschi di Siena fa nel panorama delle carte prepagate per minorenni.

Questa carta ha il suo codice IBAN per le operazioni bancarie classiche, mentre per i pagamenti online e offline si appoggia al circuito Visa.

E’ utile per chi viaggia molto all’estero, avendo grande flessibilità nel cambio del tipo di valuta.

VANTAGGI

+ Circuito Visa

+ Comoda per viaggiare all’estero grazie al convertitore di valuta

+ Ottima app dedicata

SVANTAGGI

– Costi aggiuntivi per comunicazioni e imposte di bollo

Carta prepagata Tinaba

La carta prepagata Tinaba è un tipo di carta specificatamente pensata per essere smart e facile da usare dal telefono, perfetta per utenti di giovane età.

E’ una carta con il suo IBAN che utilizza il circuito Mastercard, ottima quindi per pagamenti sicuri online. Ha limiti di prelievo e ricarica non troppo elevati, per cui bisogna prestare attenzione, ma tutto sommato sono più che sufficienti per degli utenti minorenni.

VANTAGGI

+ Semplice uso da app

+ Sicurezza Mastercard per i minorenni

SVANTAGGI

– Un solo portafoglio per ogni cliente

– Limiti di prelievo e ricarica modesti

La nostra scelta: carta prepagata Hype

La nostra scelta in merito alla migliore carta prepagata per minorenni cade su Hype.

Hype è una carta con IBAN di Banca Sella che aderisce al circuito Mastercard; è disponibile in due diverse versioni, basta scegliere il tipo più adatto alle tue esigenze.

Oltre alle funzioni base, è ottima per la sua compatibilità con Apple Pay, la funzione Contactless e la semplicità di utilizzo. I limiti di prelievo (250€ al giorno) e ricarica (1000€) sono normali, adatti all’uso dei minori.

VANTAGGI

+ Smart, semplice da utilizzare, app dedicata

+ Costi bassi: la versione Start non presenta un canone annuo

+ Specificatamente sviluppata per utenti minorenni

SVANTAGGI

– Limiti giornalieri in linea con le esigenze dei minori

Le migliori carte prepagate per minorenni

In conclusione, la migliore carta prepagata per minorenni a nostro avviso è Hype.

Un tipo di carta che coniuga semplicità di utilizzo, sicurezza Mastercard e spese di gestione pari a zero nella sua versione Start, perfetta per i minorenni.

Oltre all’uso online e in negozio, il codice IBAN consente l’accredito e l’invio di bonifici, agendo come una “carta conto” ma senza avere la complessità e le spese di un conto corrente tradizionale.

Hype Start è un tipo di prodotto appositamente pensato per i minori, avendo margini di spesa in linea con le loro esigenze e con le richieste del genitore: zero preoccupazioni, zero spese e tanti vantaggi a fronte della facilità di utilizzo.